Veronica Guerra nasce a Cesena nel 1998.

Frequenta la Scuola del Libro di Urbino dal 2012 al 2017 scegliendo la sezione di Disegno Animato. Sempre incline alla sperimentazione, realizza in animazione Do not touch me, il suo film di diploma.

Appena diciottenne il suo lavoro viene selezionato al concorso internazionale per artisti under 31 Artefatto: it’s me e viene esposto a Palazzo Gopcevich a Trieste (catalogo). Nel 2017 è tra gli artisti invitati all'evento Il giorno senza giudizio ed espone i suoi disegni alla galleria Gasparelli Arte Contemporanea nella mostra curata da Stefano Franceschetti e Rodolfo Gasparelli (catalogo).

Nel 2018 iniziano i suoi studi presso l’Università IUAV di Venezia seguendo il corso triennale di Arti Multimediali. Nello stesso anno partecipa alla pubblicazione del libro autoprodotto “Cono” e all’esposizione La linea d’ombra presso la galleria Corte Zavattini 31 a Cesena, in circuito con la Biennale del Disegno di Rimini. Nell’estate 2019 ha curato un evento intitolato Omi polone composto di una mostra fotografica e una performance/djset al Bastione Sangallo a Fano. Durante quest’ultimo anno sta sperimentando e studiando performance. Ha partecipato come performer per Extragarbo, un evento a Saccafisola (Venezia) organizzato da studenti IUAV e alla performance Spirit di Mara Oscar Cassiani al Centro Arti Visive Pescheria a Pesaro per il Festival Teatroltre. Attualmente lavora come tatuatrice di disegni henné autoriali.

  • Instagram
  • Instagram
  • Instagram
freccia.jpg

ASSOCIAZIONE

LIBERA

MARCHIGIANA

ANIMATORI