Emanuela Orciari è un’illustratrice di libri per ragazzi.

È nata a Pesaro, ha studiato illustrazione alla Scuola del Libro di Urbino a Palazzo Ducale.

In tutte le storie che illustra le piace pensare di trovare un po’ di sé.

Quando disegna le piace confondere, contaminare la linea di confine tra realtà e sogno.

Ha collaborato con diversi editori italiani e stranieri:

Fatatrac, Salani, Edicolors, Elle, Einaudi, De Agostini, Orecchio Acerbo, Anicia, Nuova Cappelli, Hacca, Dada, l’Espresso, il Corriere della Sera, Marsam, Scuola Holden, Raffaello Editore, Rue Ballù.

Ha esposto in varie mostre nazionali e internazionali di illustrazione,  

le più importanti: “Ilustrarte” (Portugal), “Le immagini della Fantasia”(Sarmede).

Ha rappresentato per due volte l’Italia alla Biennale di Illustrazione di Bratislava.

Ha vinto il primo premio internazionale di illustrazione “Scarpetta d’Oro”.

Ha vinto il Superpremio Andersen con le illustrazioni di “La Portinaia Apollonia” di Lia Levi pubblicato da Orecchio Acerbo in Italia e tradotto da Milan Jeunesse in Francia.

Il suo libro illustrato “Re Lear”di William Shakespeare, riscritto da Melania Mazzucco e pubblicato dalla Scuola Holden, è stato tradotto in Cina, Inghilterra e Brasile.

Con le sue illustrazioni ha toccato altri ambiti lavorativi come il cinema ed il teatro: ha disegnato per il film Helena del regista Nicola Sorcinelli,

ha illustrato per la rappresentazione teatrale “Rosa Luxemburg” della  regista Irene Ros.

All’interno della rassegna “Impronte Femminili” ha ideato con Sara Cucchiarini al Teatro della Fortuna di Fano lo spettacolo teatrale Tutte le donne di Emanuela riferito a tutte le figure che ha illustrato nei suoi libri.

Insegna illustrazione d’autore alla Scuola Internazionale di Comics di Pescara e all’ACCA-Academy di Jesi.

Illustra e collabora per l’inserto “La Lettura” del Corriere della Sera.

 

Le ultime  pubblicazioni sono Histoires de sorcières et de magiciens per l’editore FLIES FRANCE (Paris) e Barbablú riscritta da Collodi per l'editore italiano Lisciani.

freccia.jpg

ASSOCIAZIONE

LIBERA

MARCHIGIANA

ANIMATORI